Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

PICCOLI SCHIAVI CRESCONO

Aumentano in modo preoccupante i ragazzi impiegati in Italia nel mondo del lavoro, anche se la legge lo proibisce. E sovente guadagnano una paga da fame. Le differenze tra Nord e Sud. Il mese scorso Diego ha compiuto 13 anni. Ci avrebbe tenuto a festeggiarli con gli amici del quartiere: una fetta di torta cucinata dalla mamma e un bicchiere di aranciata consumati nella piazzetta sotto casa, commentando le novità del calciomercato e inseguendo il fresco all’ombra di qualche albero. Quel giorno - però - Diego gli amici non li ha neppure intravisti, perché erano partiti tutti per le vacanze. Lui, invece, ha trascorso l'intera giornata sotto i colpi dell’afa e del sole cocente, trasportando mattoni e calce nel cantiere edile in cui lavora - sei giorni alla settimana - da quando la scuola ha chiuso i battenti. Una piaga inarrestabile La vita di Diego non è facile. E non lo è mai stata. Vive in un piccolo comune in provincia di Napoli con i genitori, tre fratelli e due sorelle in un alloggio composto di tre stanze e una cucina. Dovrebbe frequentare la terza media, ma è ancora in prima perché è stato bocciato due anni. Da tre alterna lo studio con il lavoro per aiutare la famiglia ad arrivare a fine mese senza debiti. “Papà fa il muratore - afferma con orgoglio, strofinandosi le mani già callose, imbrattate di calce e di vernice - . Si ammazza di fatica tutto il giorno ma guadagna poco. Quando è troppo stanco e non ce la fa più, io lo sostituisco per qualche giorno, così può riposare”. La legge italiana stabilisce che i ragazzi e le ragazze di età inferiore ai 15 anni non devono e non possono lavorare. Secondo però i dati di una recente indagine, svolta nei mesi scorsi dall’Ires, l’“Istituto di ricerche economiche e sociali”, in collaborazione con l’associazione sindacale Cgil, i bambini e i ragazzi tra i 7 e i 14 anni che, come Diego, vengono impiegati e sfruttati nei luoghi di lavoro sono circa 400.000. Di essi, almeno 70.000 lavorano dalle quattro alle otto ore al giorno per una paga da fame, che oscilla tra i 200 e i 500 euro al mese. Il 57% è impiegato nel commercio, il 20% nell'artigianato e l'11% nell'edilizia. I 400.000 baby-lavoratori, ovviamente, non sono tutti italiani. La cifra, infatti, include anche i figli degli immigrati e i circa 35 mila minorenni che vivono in Italia clandestinamente. “Sono dati allarmanti - denuncia Guglielmo Epifani, segretario della Cgil - e purtroppo tenderanno a crescere nei prossimi anni”. A differenza di quanto accade in altri Paesi del mondo, la maggior parte dei bambini che lavorano in Italia ha la possibilità di frequentare la scuola. Anche se, già a sei anni, sono costretti a rinunciare a trascorrere il tempo libero tra giochi, sport e la tv per “dare una mano” alla famiglia. Questo accade - in alcune regioni italiane - ai bambini cinesi impiegati nei laboratori di pelletteria o nelle cucine dei ristoranti. Per il pane e per il telefonino Le cause che spingono i bambini e i ragazzi a varcare precocemente le soglie del mondo del lavoro sono molteplici. Al Nord è soprattutto il desiderio di vivere la vita “al massimo”, senza rinunciare ai modelli più recenti di telefonino, alla sala-giochi, al motorino rombante, agli abiti firmati e alle scarpe di marca. Come Alessio, di 10 anni, che vive in provincia di Bergamo e dopo la scuola - da lunedì a sabato - lavora come fattorino presso un negozio di alimentari del centro. “Molti clienti ordinano la spesa via internet - spiega con fare disinvolto, riparando lo sguardo dietro gli occhiali da sole pubblicizzati da un famoso cantautore - . Io aiuto il titolare a fare le consegne e guadagno 35 euro alla settimana. Così posso comprarmi le scarpe o il cellulare senza chiedere i soldi ai miei genitori”. Al Sud - invece - la maggior parte dei bambini e dei ragazzi che cominciano a lavorare prima dei tempi stabiliti dalla legge vuole combattere la fame e la miseria e “regalare” alla famiglia una vita senza preoccupazioni. Non di rado, però, sono proprio i famigliari a spingere i ragazzi a lavorare, sottovalutando l'importanza della scuola e dell'istruzione. È il caso di Gaetano, 11 anni, da quattro pastore in un paesino vicino a Reggio Calabria. “La scuola mi piace, ma spesso mi addormento sul banco - racconta, mentre ripone i libri nella cartella - . La maestra mi ha domandato mille volte perché non riuscivo a seguire le lezioni come gli altri compagni. Ma io mi vergognavo e non rispondevo. Un giorno mi ha mandato dalla preside e ho dovuto confessarlo: ogni notte mio padre mi sveglia prima dell'alba e, insieme, andiamo a pascolare il gregge. Con il latte facciamo il formaggio e le portiamo ai negozianti. Verso le 7 torniamo a casa, faccio colazione e mi preparo per andare a scuola”. La maestra pensa che Gaetano abbia l’intelligenza e la volontà necessarie per continuare gli studi. Ma secondo i suoi genitori è inutile. “A che gli serve studiare - si domandano - se tanto poi farà il pastore?”. CARLO TAGLIANI
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10