Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

Farfalle in fuga

Scomparse quasi del tutto le lucciole, in crisi la sopravvivenza delle api, anche per le farfalle si preannunciano tempi duri. E il rischio che i prati dimentichino i loro colori è piuttosto serio: in Europa, il 45% di questi insetti rischia infatti di perdersi per sempre.
 
Stavolta non è solo colpa del riscaldamento della Terra, ma dei pesticidi utilizzati in agricoltura e dello stravolgimento degli ambienti naturali: se le delicate farfalle hanno bisogno, per vivere, di piante e fiori, pascoli e radure, oggi le temperature più elevate e la mano dell’uomo le hanno costrette a stravolgere le loro abitudini.farfalle
 
Anche in Italia, per il caldo, alcune specie stanno abbandonando le aree a bassa quota per salire in collina o in montagna. Le prime zone a spopolarsi, a partire dall’inizio degli anni Ottanta, sono state quelle costiere. Anche ad altezze maggiori, comunque, i pericoli non mancano: il restringimento dei pascoli a favore dei boschi ha cancellato alcune popolazioni di questi insetti. Ma a creare danni davvero seri sono gli insetticidi e i fertilizzanti usati per le coltivazioni, che uccidono le farfalle già allo stadio di larva.
 
I ricercatori hanno scoperto che fra 150 e 100 mila anni fa, durante l’ultima èra glaciale, l’Europa era ricoperta di foreste molto più estese di quelle odierne. Spagna e Italia ospitavano ettari ed ettari di boschi in cui le farfalle volavano a loro agio: così, per secoli, il Mediterraneo e la nostra penisola sono stati il loro habitat ideale.
 
Ora le cose sono cambiate: la siccità e i veleni hanno decimato diverse specie, denuncia il WWF, che nelle proprie oasi usa le farfalle come indicatore dei cambiamenti climatici, mentre l’Unione mondiale per la conservazione della natura le ha inserite nella "lista rossa" degli animali da salvaguardare.
 
Se in Europa le specie di farfalle in pericolo di estinzione sono 71, in Italia sono tre quelle a rischio: la parnassius mnemosyne, diffusa in tutta la penisola, bianca con qualche macchiolina nera; la parnassius apollo, che si trova al nord, soprattutto nel nord est, e un po’ al centro, bianca con macchie nere nella parte superiore delle ali; la melanargia arge, bianca striata di nero che vive soprattutto nel centro sud.
 

Tra caldo e inquinamento

Dall’Europa al Sud America, ad eccezione delle zone polari e dei deserti estremi, in tutto il mondo esistono 165 mila specie di farfalle. Perderne anche soltanto una farfalledi esse, è un brutto segno, perché questi eleganti insetti svolgono il ruolo di "sentinelle" della salute della Terra: se li vediamo volare vuol dire che la natura è in buona salute.
 
Inoltre, poiché il loro ciclo di vita è caratterizzato dalla metamorfosi, ad ogni stadio la farfalla si nutre in modo differente e quindi vive solo se l’ambiente offre tutte le condizioni per potersi sviluppare.
 
Così, tra taglio degli alberi, inquinamento, incendi, clima impazzito, le povere farfalle devono fare i… voli mortali per sopravvivere. In ogni parte del globo, le temperature più calde le stanno costringendo a spostarsi verso nord: alcune specie traslocano già di circa 10 chilometri ogni anno.
 
Come in Gran Bretagna, dove quasi il 25% di tutte le specie si sta dirigendo a nord. Qui, tra l’altro, il 2007 è stato per loro un anno nero per le troppe piogge: sotto l’acqua le farfalle non volano, quindi non riescono a raggiungere le piante per succhiare il nettare di cui si nutrono. E muoiono di fame.
 
Secondo lo scenario più pessimista indicato dagli scienziati, la temperatura in Europa salirebbe mediamente di 4,1 gradi entro il 2080. Se così fosse, in oltre il 95% delle terre occupate oggi da 70 differenti specie di farfalle farebbe troppo caldo per la loro sopravvivenza.
 
Nell’ipotesi migliore, si fa per dire, che prevede un aumento di 2,4 gradi, sarebbe messa a dura prova l’esistenza di 147 specie di farfalle in circa il 50% delle zone in cui oggi vivono. Esemplari presenti anche in Italia come la Nymphalis urticae, nota come piccolo guscio di tartaruga, scomparirebbe dall’Europa temperata e andrebbe a ripararsi al Nord.
 

Cambi di rotta

Anche le farfalle migratrici stanno cambiando i ritmi di vita e le rotte per trovare nuovi luoghi per sostare e il cibo. E se le temperature continueranno a salire, anche la farfalla monarca, vero campionessa di volo, farà le valigie.
 
Diffusa originariamente in America ed emigrata poi verso le aree mediterranee, apertura alare di 10 centimetri, ogni autunno la farfalla monarca americana, in gruppi di migliaia di individui, migra verso sud, in California, Florida e Messico.farfalle
 
Gli esemplari degli Stati Uniti occidentali raggiungono alcune zone montuose della California tra San Francisco e Los Angeles, dove trascorrono l’inverno aggrappati a decine di migliaia ai tronchi e ai rami degli alberi; quelli del Canada meridionale e degli Stati Uniti centrali e orientali, invece, raggiungono una piccola valle situata in Messico a 3.000 metri di altitudine: qui, in un ettaro e mezzo di superficie, si concentrano durante l’inverno oltre 14 milioni di farfalle. Nella primavera successiva, iniziano il viaggio di ritorno.
 
Nominata nel 1989 "insetto nazionale" dagli USA e dal Canada, ha una vita nettamente più lunga delle altre farfalle: 9 mesi contro le normali 3, 4 settimane. Nei lunghissimi trasferimenti non vola rasente al suolo come le altre, ma ad un’altezza di circa cento metri. Secondo un bollettino rilasciato dal WWF, le farfalle monarca rischiano di sparire per mano dell’uomo.
 
Negli ultimi anni, in Messico, tantissimi esemplari sono morti per il continuo disboscamento illegale di parte di una foresta che il governo di questo Paese aveva destinato a loro riserva. Ovviamente, tra le cause della loro diminuzione c’è anche l’uso di erbicidi che hanno indebolito e fatto morire le piante su cui depositano le uova.
 
Come se non bastasse, su tutte le specie incombe un’altra minaccia: la "caccia alle farfalle", fiorente mercato per collezionisti e commercianti. Migliaia di ali variopinte finiscono incorniciate, diventando oggetti di arredamento. Da piazzare come soprammobile o appendere alla parete.
 
©Mondo Erre - Gianna Boetti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10