Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

...con Carlo Conti

Ma dove corri?

Arrivano le nuove norme sulla sicurezza stradale e questa volta la "tolleranza zero" mi sembra che non sia soltanto un modo di dire: limiti di velocità ridotti e 15 anni di carcere a chi, ubriaco, causa incidenti mortali. I ragazzi sorpresi alla guida di un motorino dopo aver bevuto, avranno la patente solo a 19 anni, oppure a 21alcol se il livello di alcol supera 0,5 g.
 
"O bevi o guidi", ha annunciato il relatore del disegno di legge. Ma la sobrietà di chi sta al volante non è un lasciapassare per l’ubriachezza dei passeggeri: primo, perché l’alcol fa male; secondo, perché un’auto carica di persone alterate che fanno caciara può indurre anche il conducente sobrio a sottovalutare i rischi della guida.
 
Non bastano le norme più severe per debellare le stragi del "sabato sera", che sono diventate un’ecatombe quotidiana. Prima dobbiamo liberarci tutti di quella mania assurda (sarà soltanto esibizione?) che ci induce a premere sull’acceleratore. I ragazzi non hanno bisogno di un’educazione speciale, ma di buoni esempi. E certo non aiutano le immagini dei calciatori che sfrecciano sui loro bolidi lussuosi per recarsi all’allenamento. Ovviamente, incuranti dei limiti di velocità.
 

Il mondiale dei sognatori

In un hangar di Salisburgo, in Austria, si è disputato il campionato mondiale per aeroplanini di carta. Sorridete pure, ma è una manifestazione che mi piacerebbe presentare. Gioco per la prima infanzia? Non credo: certo bisogna avere gli occhi di un bambino per appassionarsi al volo libero di un foglio, ma occorre anche saperlo piegare e lanciare con abilità.
 aereo
Nella città di Mozart, dopo aver superato rigide selezioni nazionali, sono approdati 250 concorrenti di 85 nazioni. Anche tre studenti italiani di ingegneria. Hanno gareggiato nelle tre specialità in cui è suddivisa la gara: lunghezza, acrobazia e durata. È proprio quest’ultimo il record più prestigioso: 27 secondi di volo.
 
Il segreto per imitare il sogno di Icaro con un foglio A4 pare sia quello di azzeccare il baricentro del modello e di realizzare ali al tempo stesso ampie e leggere. E alitare sulla punta, come fanno alcuni, assicurano gli esperti che non ha alcun fondamento scientifico.
 

La macchina misura-gesti

È grande come un pacchetto di sigarette e conta i movimenti che studenteogni giorno si compiono: andando a scuola o semplicemente spostandosi dal divano al frigorifero. Il prossimo anno scolastico, un migliaio di studenti torinesi porteranno su di sé questa macchinetta per avere la conferma che una scarsa attività fisica è tra le cause principali del sovrappeso e dell’obesità.
 
I ragazzi terranno anche un diario, almeno per una settimana, sul quale registreranno le loro sensazioni. Poi lo commenteranno con gli specialisti dell’Istituto di medicina dello sport, decidendo che cosa si può fare per aumentare da 4.000 ad almeno 10.000 il numero di gesti attivi. Saranno anche impartite lezioni sulle calorie necessarie e quelle superflue o dannose. Perché muoversi di più fa bene alla salute, ma se ti ingurgiti di merendine è sudore sprecato.
 
 
CARLO CONTI RISPONDE
Geografia a scuola povera Cenerentola
 
Caro signor Conti,
sono la nonna di due ragazzi abbonati a "Mondo Erre", bravi figlioli, intelligenti e anche studiosi. Ma con la stessa lacuna che lei, in questi anni di quiz, avrà accertato tra i concorrenti televisivi, soprattutto i più giovani. Mi riferisco alla scarsa conoscenza della geografia.
Mi ricordo cgeohe, quando negli Anni Cinquanta frequentavo il liceo classico e la geografia era limitata a un’ora settimanale al solo ginnasio, i docenti dicevano ridacchiando che storia e geografia erano le "scienze degli asini". Temo che da allora le cose siano ancora peggiorate. O mi sbaglio? Un saluto affettuoso.
Luciana Morelli, Torino
 
Gentile signora,
Lei coglie nel segno: sento sempre più di frequente ripetere "La geografia non è la mia materia". La geografia è una Cenerentola dalla prima metà del Novecento, quando la riforma Gentile privilegiò gli studi umanistici a scapito delle conoscenze tecniche. Bisognerà porvi rimedio, se si vuole aiutare i ragazzi a capire il mondo.
Senza nozioni di geografia economica e umana è impossibile comprendere la questione palestinese, la tragedia del Darfur, il conflitto per il Kashmir, la pirateria del Golfo di Aden, la lotta contro i talebani, eccetera. Come nessuno può leggere o scrivere senza ricorrere occasionalmente a un vocabolario, così nessuno può conoscere le vicende del mondo senza gli strumenti della geografia. Auguri per i suoi nipoti e un abbraccio.
 
©Mondo Erre - Carlo Conti 
 
 
 
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10