Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

...CON CARLO CONTI


La prigione per i graffitari

Pare che sia Milano la città più imbrattata d’Italia: “una fila pressoché ininterrotta di scarabocchi”, come dice il sindaco Albertini. Il quale, dopo aver provato a dissuadere i “graffitari” con multe e minacce, ora pare voglia passare alla repressione dura.
Il Comune propone un decreto legge che prevede la reclusione fino a 9 mesi o una multa da 2.500 euro per chi sporca i muri. Se poi si tratta di un palazzo storico, il carcere va da 3 mesi a due anni. Ora, che scarabocchiare sui muri sia un’attività riprovevole non c’è alcun dubbio, tuttavia mi pare che due anni di galera per questo reato siano un po’ eccessivi. Forse bisognerebbe chiedersi perché Milano è la città più imbrattata e magari offrire ai ragazzi attività alternative, come un campetto di calcio o una pista di skate, svaghi non costosi e accessibili a tutti.

 

Addio scrittura

Leggo sui giornali che i ragazzi non sanno più scrivere a mano in modo chiaro e leggibile. Nessuna meraviglia: mi sembra la conseguenza logica dell’abuso delle tastiere dei computer e di telefonini. I temi sono illeggibili e talvolta finiscono nel cestino prima ancora di essere corretti. Magari, chissà, a poterli decifrare sarebbero anche interessanti.
Poi, da adulti, si rischia il posto di lavoro, perché il personale delle aziende viene selezionato anche in base alla calligrafia. Gli esperti dicono che “a scuola nessuno insegna più la forma e le parole incomprensibili stanno diventando un’abitudine, soprattutto per i maschi”.
Ai miei tempi la calligrafia era materia di insegnamento nelle elementari. Poi dal pennino si è passati alla biro e dalla biro alla tastiera. Non so se sia stato un bene o un male. Però mi pare ci sia qualcosa di poetico nella bella scrittura di mio nonno sulle vecchie cartoline che conservo.


A Trento, primi in matematica

Vorrei complimentarmi con gli studenti di Trento, primi al mondo in matematica. Così assicura un rapporto internazionale che ha messo a confronto le prestazioni dei quindicenni dei Paesi sviluppati per quanto riguarda la matematica, le scienze e la capacità di comprensione di un testo scritto.
Dall’indagine, come Paese, non usciamo bene: ventiseiesimi su trenta. Mediamente siamo delle schiappe anche in matematica. Ma abbiamo punte di geni. I trentini sono riusciti a soffiare il primo posto ai finlandesi. Alla prova hanno preso parte 5 mila studenti italiani di 250 scuole superiori.

 

CARLO CONTI RISPONDE

Tutti i colori della Formula 1

Sapresti dirmi perché le Ferrari sono rosse e le McLaren color argento? Chi sceglie i colori della Formula 1? Grazie.
Federico, Brescia

Caro Federico,
il colore delle auto da corsa venne stabilito all’inizio del Novecento da un regolamento internazionale. Alle macchine italiane venne assegnato il rosso, a quelle tedesche il grigio argento, alle francesi il blu, alle inglesi il verde e a quelle giapponesi il bianco avorio. Oggi, però, sono gli sponsor a stabilire la livrea della auto. La McLaren, che pure è inglese, adotta l’argento in onore della tedesca Mercedes che le produce i motori.

 

Un suggerimento… interessato

Perché il giornale non invita noi ragazzi a fare delle proposte su argomenti da discutere? Se la mia richiesta viene accolta, io ho già un argomento: una sorellina pestifera… Voi scegliete gli argomenti più interessanti e ci invitate a trattarli. Distinti saluti.
Dario, Novoli (LE)

Caro Dario,
qualcosa mi dice che il tuo suggerimento sia un po’ interessato. Non so quanto sia pestifera la tua sorellina, ma non credo sia il caso di farne oggetto di dibattito. Anche tu sei stato piccolo, e papà e mamma avranno chiuso un occhio per qualche tuo capriccio, mettendoci un pizzico di pazienza e una tonnellata di affetto. Sono gli ingredienti che devi usare anche tu.

Per il resto, giro la proposta al direttore, anche se in molti articoli di Mondo Erre il box “E tu che ne pensi?” serve proprio ad accendere una discussione non solo a scuola o in gruppo, ma anche sulle pagine della rivista. Un abbraccio.

Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10