Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

...con Carlo Conti

Ma la guerra
non è un film

A scrivere la storia dei giorni nostri potrebbero bastare le drammatiche fotografie che quotidianamente affollano i giornali. C’è quasi sempre un bambino che piange, una ragazza che fugge fra le macerie di case sbriciolate dalle bombe, dignitose donne vestite di nero in fila con i loro fagotti. Sono immagini di crudeltà e dolore che dovrebbero indurci alla compassione e alla solidarietà. Ma mi sembra che lo facciano soltanto in parte, perché i limiti della nostra empatia dipendono molto dalla percezione di diversità.guerra

Così la sensibilità di fronte alle sofferenze altrui rischia di essere blindata dalla convinzione di vedere un “altro”, diverso da noi per costumi, per religione, per istituzioni politiche. La globabilizzazione ci ha resi tutti più vicini, ma non più solidali o partecipi delle sofferenze degli altri.

Mentre Aleppo è ridotta in polvere, le truppe dell’esercito iracheno, con i corpi speciali americani, avanzano verso il dedalo di viuzze medievali che caratterizzano la città vecchia di Mosul, da tre anni controllata dai jihadisti. La battaglia finale sembra prossima. Ma non è un film, è la realtà. Quelle immagini che ci arrivano dal Medio Oriente ci mostrano come eravamo e come potremmo tornare ad essere se dovessero prevalere intolleranza ed egoismo ottuso. Il deterioramento civile riguarda tutti.

Luke, 15 anni
l’asso dei droni 

Luke Bannister, 16 anni, inglese di Wiltshire, è campione del mondo di corse con i droni. Lo scorso marzo, tra i grattacieli di Dubai, ha dominato la gara alla quale erano iscritte 150 squadre, e ha vinto un premio di 250 mila dollari. Ogni giorno Luke si allena nei boschi vicino a casa e intanto studia, cercando di prendere voti decenti. Confida: «Voglio andare all’università e poi diventare pilota, ma di aerei».

drLa passione per gli oggetti volanti l’ha contagiato quando aveva soltanto 10 anni: faceva fare le giravolte a un minuscolo aereo radiocomandato. Quando sentiva il rumore di vetri infranti, la madre lo inseguiva con la scopa in mano. A 11 anni Luke si è costruito il suo primo modello ed ha scoperto la magia delle competizioni Fpv (First person view) dove l’aeromobile viene controllato a distanza grazie a una telecamera a bordo. Il flusso video finisce in diretta su un caschetto indossato dal pilota che gli consente di immedesimarsi nel volo.

La storia di Luke è anche la dimostrazione che i droni stanno entrando sempre di più nelle nostre vite. A quattro o a otto motori, dotati di fotocamere sofisticate e capaci di arrivare in zone finora considerate inaccessibili, questi oggetti volanti hanno moltiplicato il loro uso, dall’agricoltura ai servizi postali. Secondo la Federal Aviation Administration, l’ente americano dell’aviazione, le vendite nel solo mercato statunitense passeranno da 2,5 milioni del 2016 ai 7 milioni del 2020.

CARLO CONTI RISPONDE

Caro Carlo,
l’altro giorno, una compagna di scuola mi ha invitata a smettere di fare la “gattamorta”. Io ci sono rimasta male, poi ho sfogliato un dizionario e adesso non so bene che cosa intendesse: che sono permalosa, oppure una finta ingenua? Grazie
Monica R. (Torino)

Cara Monica,
se hai aperto un dizionario d’italiano, avrai letto che fare la “gattamorta” significa fingere di non capire e di non vedere, simulare di essere ingenuo per raggiungere certi vantaggi. La similitudine ha origine dal fatto che la gatta quando vuole catturare gli uccelli si corica vicino alla siepe fingendosi morta, mentre invece è pronta a gettarsi sulla preda.


©Mondo Erre - Carlo Conti 


 
 
 
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10